Decarbonizzatore – Domande frequenti

COSA SONO I RESIDUI CARBONIOSI?

Di ogni litro di combustibile che utilizza il nostro motore, solamente il 25% viene utilizzato per generare il funzionamento dello stesso; il 75% restante si spreca generando calore, residui carboniosi e residui gassosi, altamente inquinanti: CO, NOX, CO2, ecc… I residui solidi si accumulano rapidamente nel motore e negli apparati coinvolti nel processo di combustione ed evacuazione, creando ostruzioni e malfunzionamenti difficili da individuare e risolvere e che, fatalmente, creano costose avarie, riduzione delle prestazioni, inquinamento ed aumento dei consumi.

QUALI SONO I SINTOMI PRINCIPALI DEI RESIDUI CARBONIOSI?

I sintomi principali dei residui carboniosi sono:

  • Fumo Nero – Il fumo nero di alcuni veicoli è dovuto ad un eccesso di residui non bruciati, la cui principale causa è nella mancanza di ossigeno nella combustione; quasi sempre, si verifica un’ostruzione dei condotti di aspirazione.
  • Aumento dei consumi – Gli aumenti di consumo sono dovuti a una cattiva disposizione delle valvole e una chiusura incompleta della camera di combustione, cosi come una cattiva combustione.
  • Perdita di potenza – La perdita di potenza si deve di solito ai residui carbonio che aderiscono nella camera di combustione e in tutti gli organi ad essa relativi. Questo fenomeno genera una diminuzione del volume della camera di combustione, gli iniettori sporchi non riescono a vaporizzare il combustibile omogeneamente, i condotti ostruiti non fanno passare bene l’aria ecc..

PUÓ ESSERE UTILIZZATO SU QUALSIASI TIPO DI MOTORE?

La decarbonizzazione può essere realizzata su qualsiasi motore a combustione. Possiamo eliminare i residui carboniosi da qualsiasi motore: benzina, diesel, gpl, metano ecc. Pertanto può essere utilizzato su moto, macchine, furgoni, autobus, camion, barche, escavatori, trattori, ecc.

POSSONO ESSERCI EFFETTI NEGATIVI SUL MOTORE?

No, non si genera nessun inconveniente sul motore, solo benefici.

COME FUNZIONA?

Il gas generato dal nostro macchinario viene introdotto nel condotto di aspirazione, mescolandosi all’aria aspirata attraverso il filtro. La sua efficacia inizia nella camera di combustione, dove imploderà. Il gas aumenterà in modo repentino la temperatura di combustione, generando una pirolisi implosiva controllata, eliminando tutti i residui da: testa del pistone, cilindro, testa degli iniettori, valvole, candele, riscaldatori ecc. , senza scaldare i metalli dato che il calore viene concentrato nei gas di scarico. Questo calore, insieme all’umidità creata dalla combustione del gas, viene espulso insieme ai gas di scarico, che decarbonizzeranno al loro passaggio, la valvola egr, la turbina, la sonda lambda, il catalizzatore e il Fap. Tutti questi processi sono possibili anche grazie all’affinità del gas orto-ossidrogeno con il carbonio.

BISOGNA SMONTARE PARTI DEL MOTORE?

No, assolutamente. Non é necessario smontare nessuna parte.

BISOGNA UTILIZZARE ALTRI PRODOTTI?

Per realizzare il suo processo di decarbonizzazione il nostro macchinario non necessita di nessun consumabile: solo acqua distillata.

COSA NOTA UN CLIENTE DOPO IL SERVIZIO DI DECARBONIZZAZIONE?

  • RECUPERO DEI CAVALLI
  • RIDUZIONE DEL CONSUMO DI CARBURANTE
  • RECUPERO DELLA COMPRESSIONE NEI CILINDRI, TORNANDO ANCHE ALLA COMPRESSIONE ORIGINALE (SE NESSUN ALTRA CAUSA LO IMPEDISCE).
  • MINOR PRESSIONE SUL PEDALE DELL’ACCELERATORE NECESSARIA PER MANTENERE LA STESSA VELOCITÀ.
  • RECUPERO IN SORPASSO CON MARCE ALTE (MAGGIORE COPPIA)
  • AD ALTO REGIME IL SUONO DEL MOTORE È MINORE E SI SENTE MENO LO SFORZO.
  • AUMENTA L’ELASTICITÀ E LA PROGRESSIONE DEL MOTORE. SI PUÒ GUIDARE A BASSI REGIMI CON MARCE LUNGHE SENZA SENTIRE VIBRAZIONI O FRUSTATE.
  • RIDUZIONE O ELIMINAZIONE COMPLETA DEI FUMI NERI.
  • RIDUZIONE DEI GAS INQUINANTI DELL’ 80%
  • ASSENZA DI VIBRAZIONI CON IL MOTORE AL MINIMO.
  • CAMBIA IL SUONO DEL MOTORE.
  • IMPORTANTE AUMENTO DELLA COPPIA MOTORE.
  • FACILITA DI TRANSIZIONE TRA LE MARCE DEI CAMBI AUTOMATICI

CHE DIFFERENZE CI SONO CON I METODI TRADIZIONALI DI PULIZIA?

Rispetto ai metodi di pulizia tradizionali, i nostri decarbonizzatori necessitano di un tempo inferiore ad un’ora per realizzare una pulizia profonda. Negli altri casi é necessario smontare il motore od utilizzare prodotti chimici: così facendo il lavoro diventa costoso ed inoltre può avere effetti nefasti sulle proprietà del motore e sull’ambiente. Con i nostri trattamenti la pulizia si effettua rispettando sia l’ambiente che il motore.

CHE DIFFERENZE CI SONO CON I MACCHINARI CONCORRENTI CHE FUNZIONANO CON 12 O 24 VOLTS?

Questi macchinari sono inutili e dannosi per il motore, dato che nella maggior parte dei casi il gas è inquinato da tracce di elettrolito corrosivo; per questo motivo questi pseudo-decarbonizzatori, oltre ad essere offerti a prezzi esagerati rispetto alla qualità e prestazioni proposte, hanno bisogno di un consumabile (normalmente acqua mischiata ad un elettrolito) che evapora insieme al poco gas prodotto, producendo a lungo termine la corrosione del blocco motore e di altre parti legate alla combustione.

Questi venditori-fabbricanti usano come richiamo la stessa informazione che noi divulghiamo, creando confusione e dando cosi una cattiva immagine dei nostri prodotti che sono stati sviluppati per un lavoro professionale nel settore meccanico.

Bisogna sapere che qualsiasi macchinario che lavora con una tensione di 12 volt o che non offra almeno 1800W di potenza non è in grado di pulire un motore, né in 60 minuti, né in 5 ore. Ovviamente meno che mai in 30 minuti come molti venditori affermano.

In ogni caso un macchinario che funziona a 12 volt non potrà mai produrre più di 3 litri di gas al minuto senza forzare l’alternatore della macchina, con il rischio di romperlo.

OGNI QUANTO BISOGNA REALIZZARE UN SERVIZIO DE DECARBONIZZAZIONE?

A PARTIRE DAI PRIMI 15.000-20.000 KM DEL VEICOLO.

Durante i primi 15-20.000 km percorsi con il nostro veicolo nuovo i residui hanno già cominciato a depositarsi in forma lieve: proprio per questo motivo, attuando con regolarità la decarbonizzazione possiamo evitare il loro consolidamento. Se il veicolo ha qualche anno e più di 40.000 km, i residui avranno già raggiunto uno spessore considerabile e, se non sono ancora arrivati a produrre un’avaria, raccomandiamo fortemente di realizzare un trattamento profondo. La decarbonizzazione dovrebbe essere eseguita ogni 15-20.000 km o una volta all’anno, ed essere compresa nei normali tagliandi che si realizzano periodicamente.

PERCHÉ SCEGLIERE I NOSTRI MACCHINARI E NON QUELLI DELLA CONCORRENZA?

Semplicemente perché abbiamo più di 450 macchinari nelle officine con un grado di soddisfazione del 100%. In più la qualità di fabbricazione e i nostri sistemi di sicurezza sono molto superiori a quelli della concorrenza.

CHE VANTAGGI PORTA ALL’OFFICINA?

A parte nuovi ed elevati guadagni, crea anche un argomento in più per attrarre nuovi clienti.

 

 
Ritorna a Decarbonizzazione
Facebook
Ciao,
come posso aiutarti?
Powered by

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi